Lascia l’ultimo messaggio su Facebook: “Ciao mondo”. Poi si impicca in casa

Lascia l’ultimo messaggio su Facebook: “Ciao mondo”. Poi si impicca in casa

Ma allora perchè scrivere ai giornali?!?!

Signora Carlin, se il Comune le ha risposto ” molto gentilmente ed intelligentemente” spiegandole i motivi del mancato intervento, si può sapere perchè lei ha ritenuto ugualmente di lamentarsi sui giornali?!?!

Inoltre, quella che non si è comportata correttamente (nè intelligentemente, a mio avviso) è proprio lei.

E’ bravissima ad accusare i commentatori di averla giudicata senza sapere, ma è altrettanto brava a stigmatizzare la sostituzione delle porte dei coinquilini con portoncini blindati, senza sapere perchè siano stati sostituite e chi abbia sostenuto la spesa.

Concludendo, chi scrive ai giornali per denunciare qualche presunto disservizio dev’essere pronto anche ad essere giudicato male da chi legge.

Qui l’abbiamo giudicata male in parecchi, e le sue spiegazioni tardive – mi permetta – sono un tacòn peggio del buso.

commento inviato il 05-03-2012 alle 18:02 da Manuela

A volte mi chiedo come mai la gente non prova a contare fino a 10 prima di sparare sentenze gratuite senza conoscere le situazioni familiari…. Ad ogni buon conto, i miei genitori non avranno soldi (forse perchè se li sono “mangiati” per problematiche familiari????!) ma hanno una dignità e un orgoglio e se hanno ottenuto un alloggio Comunale credo che non abbiano nulla di cui vergognarsi dato che è stato “frutto” di uno sfratto immediato e 2 anni di vita in albergo (dopo aver vissuto per quasi 1 anno a casa mia, di 55 mq già abitata da noi 4!). Già un paio di anni fa hanno installato il clima con POMPA DI CALORE proprio perchè la caldaia iniziava a fare le bizze, e nel frattempo hanno comunque speso soldi per sostituire i vari pezzi che andavano rompendosi, e quando ho detto che i miei genitori sono rimasti AL FREDDO è chiaro che era mia volontà estremizzare una situazione per sollecitare un intervento che, ribadisco, rimane di competenza del proprietario dell’immobile. Non credo di dovermi dunque vergognare di nulla, e ringrazio comunque tutti coloro che hanno voluto esprimere il proprio parere in maniera un tantino poco opportuna: l’opinione può anche essere “giusta” ma magari andrebbe detta con maniere un po’ più…..diplomatiche e con cognizione di causa, no?

M. Antonietta